Sposeremo un decathleta

22 Ago

Corre i 100 in 10.45, vola per 7 metri e mezzo, salta 2 metri, corre, sprinta e va… Parafrasando il testo di Ufo Robot, ecco che le commari parlano di decathlon. Il decathlon è la versione sportiva della raccolta punti che tanto piace alle commari, allora ecco che le merendine della Mulino Bianco e i prodotti della Parmalat sono sostituiti da i 100 metri, il salto in lungo, il lancio del peso, il salto in alto, i 400 metri, i 110 metri ostacoli, il lancio del disco, il salto con l’asta, il lancio del giavellotto e i 1500. Per ogni prova, come per ogni confenzione ecco i punti… La cosa più assurda è che tutte queste prove le fanno in due giorni, ora in due giorni noi no ce la faremo mai ad avere una pirofila in porcellana, mentre al loro tocca il giro d’onore e pure una medaglia. Ora a noi Ercole ai tempi faceva un po’ schifo, gli preferivamo l’imbranato Apollo di polloniana memoria, ma c’è da dire che questi moderni eroi, schifo schifo non ci fanno. Vuoi perché non abbiamo mai dimenticato il bellissimo Dan O’Brien o vuoi perché i decathleti ci sembrano una versione di MacGyver con il fisico. Scegliere un nome, diventa una cosa molto difficile, e nel nostro personalissimo podio ecco che il vecchio vince sul nuovo, che al biondino Trey Hardee, preferiamo la vecchia guardia di Dan anche se una nota di merito e di simpatia a Hardee la diamo perché ha un nome da più bello della scuola e perché troviamo geniali le conversazioni che si scambia sul suo Twitter con la madre, sì ragazzuole mie volete vedere che anche i decathleti sono mammoni?
Ma oltre alla bellezza, un motivo per accasarsi con uno di queste meraviglie umane è che probabilmente, così come sanno fare tutto sui campi di atletica, molto probabilmente sono altrettanto tuttofare anche a casa. Saranno capaci di riparare un rubinetto meglio di Super Mario Bros, sistemare il giardino (sembrano i classici giardinieri da Desperate Housewives), aggiustare la macchina e ricostruire qualsiasi cosa come i migliori falegnami. E tutto restando sexy, anche sporchi di grasso di macchina o di terra o bagnati d’acqua dalla testa ai piedi.
Ogni commare dovrebbe avere per casa un Dan O’Brien, un Roman Sebrle, un Trey Hardee o un Ingmar Vos (che sono quelli che vi proponiamo nelle foto qui sotto). Amiche carissime, rifatevi gli occhi con i decathleti, ce ne sono per tutti i gusti…

L'americano Trey Hardee

L’americano Trey Hardee

Dalla Repubblica Ceca Roman Šebrle

Dalla Repubblica Ceca Roman Šebrle

L'olandese Ingmar Vos, anche lui amante dei social network come Facebook e Twitter

L’olandese Ingmar Vos, anche lui amante dei social network come Facebook e Twitter

Dan O'Brien direttamente da The Cal, il calendario Pirelli 1998

Dan O’Brien direttamente da The Cal, il calendario Pirelli 1998

Con affetto multitasking,
vostre Maria Alcmena e Maria Pollon.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: