High Fidelity – Mondiali#2, le canzoni

13 Giu

Come ben sappiamo, le canzoni dei Mondiali sono da sempre simbolo di truzzaggine infinita, unica punta di non-truzzeria fu la mitica Notti Magiche, firmata da due simpatici mostri, Gianna Nannini ed Edoardo Bennato. Ma dal 1994 (anno di cui sinceramente nessuno ricorda l’inno) è stata una caduta senza fine iniziata da La Copa de la Vida e quel tuyyoaléalé de Il-Fu-Ricky-Martin, sì, insomma, prima che dicesse al mondo che è gay e ama Valerio Pino.
Ma eccoci qui a decantare le lodi delle cinque migliori canzoni di questo Mondiale in cui si affrontano: Francia, Germania, Spagna (ma anche no) e l’Inghilterra con il loro inno sfigato. E mentre scriviamo ci chiediamo perché l’Italia non ha il suo inno….

5.

Se avete acceso anche solo per sbaglio la tv negli ultimi due giorni l’avrete sicuramente sentita, perché è la musichetta della sigla della Fifa, è cantata da David Bisbal, partecipante alla prima edizione di Operazione Tronfio in Spagna, e dal rapper canadese, nato a Mogadiscio, K’naan… Come dire “Forza Canada e in bocca al lupo per questo Mondiale”, ma io dico CANTANTI SUDAFRICANI NON ESISTONO????

4.

Il Brasile (che ve lo diciamo a fa’) scende in campo con un samba. Sai che noia… premiamo la mancanza di inventiva mettendola al quarto posto.

3.

Al terzo posto una canzone del 1998, che poi è una canzone del 1996 rifatta per il Mondiale francese. A cantarla sono i Lightning Seed, un gruppo di Liverpool, e uno dei vari esponenti del britpop. L’abbiamo messa perché da quel dì – nel 1996 appunto – è diventata la canzone/inno dei simpatici e folcloristici tifosi inglesi, che non perdono occasione per cantare appena possono: “It’s coming home, it’s coming home… Football is coming home“. Ode alla tenacia e perché, sinceramente, dopo soli due giorni ne avevamo le palle piene della ciellina Waka Waka.

2.

Conosciamo Joachim Loew, il secondo ct della Germania perché NON potrà mai prendere il posto di Jürgen Enzo-Paolo (Turchi) Klinsmann, ma non sapevamo che gli equivalenti tedeschi dei Neri per Caso gli hanno dedicato una canzone, inserendo nel video vari protagonisti della Coppa del Mondo in versione Southpark… Bravi i crucchi per la creatività.

1.

Al primo posto, sbaragliano la concorrenza, i due comici francesi Omar e Fred, che (re)interpretano un classico di uno dei loro personaggi François le Français Bleu Blanc Rouge. Per chi non li conoscesse, i due comici formano il meraviglioso duo del SAV, una delle costole del nostro amato Grand Journal… Ode e gloria per aver messo nel video l’orco Chabal.

Sentitamente vostra,

scappo, inizia il derby delle ‘ndo cojo cojo (Germania-Australia)…. FORZA SOCCEROOS!!

Maria Sanura

Annunci

Una Risposta to “High Fidelity – Mondiali#2, le canzoni”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Azzurriamo - 13/06/10

    […] Vai alla Fonte […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: