Archive | aprile, 2011

Il culo di Pippa Middleton oscura William e Kate

30 Apr

Siamo donne, ma dobbiamo ammetterlo: il culo di Pippa Middleton ha catturato l’attenzione dei miliardi di spettatori del Royal Wedding oscurando tutto il resto! Mentre Kate entrava nell’Abbazia di Westminster, più che guardare la sorridente sposa vestita da Grace Kelly, tutti erano attratti dal didietro della sorellina. Forse le chiappe di Philippa hanno poteri soprannaturali, perché hanno calamitato lo sguardo di tutti. Era impossibile non guardarle.

Ovvio che la nostra preoccupazione ora è una sola: e se Pippa ci ruba il nostro Harry?!?!?
Il principino ruota di scorta non sarà certamente rimasto indifferente al fascino della sorella della cognata e tutta l’Inghilterra ora spera nel classico flirt tra testimone dello sposo e damigella d’onore. Anche se sono entrambi più o meno fidanzati, lei, si sa, è stata cresciuta dalla madre proprio come Kate, addestrata a catturare pezzi grossi. La leggenda narra che la bella Pippa passa da un rampollo a un giocatore di cricket con molta disinvoltura, ma l’acchiappo regale avrebbe un altro sapore.

Pur ammettendo che questa donnina ha tutte le carte in regola per far impazzire i maschietti (nomen omen…), speriamo che lasci libero il nostro Harry, anche se probabilmente sarebbero una coppia che farebbe la fortuna dei paparazzi. Chissà che party organizzerebbero a Fuckingam Palace, tra luci stroboscopiche e alcool a fiumi!

Vi facciamo vedere tutti i lati di Pippa…

Lato A e lato B

Di profilo

Giù le mani dal nostro Harry!!!

Cosa si saranno detti?!?

Il tizio dietro ha un'ottima visuale...

Ed eccola in video:

Con un pizzico d’invidia,

le vostre Mary Kate e Mary Elizabeth

Altro che William e Kate, è Harry il Re d’Inghilterra!!!

29 Apr

L’evento più commaresco dell’anno ha avuto luogo, il Principe William ha sposato la sua Kate Middleton, ma gli occhi delle Commari erano tutte per il testimone!
Il Principe Harry è stato il vero protagonista del matrimonio reale, lui che ha cominciato a ridacchiare da ancora prima di arrivare, lui con la sua uniforme tutta piena di lacci, probabilmente messi apposta a mo’ di camicia di forza.
Il nostro idolo stava per far scoppiare a ridere il fratello appena la sposa è arrivata all’altare e quanto avremmo voluto un suo provvidenziale intervento nel momento in cui William ha avuto qualche intoppo nell’infilare l’anello a Kate… magari Harry come Ivano di Viaggi di nozze avrebbe potuto leccare l’ossuto dito della cognata!

E come si divertiva sulla carrozza al seguito degli sposi insieme ai paggetti? Forse anche a pranzo lo hanno messo al tavolo dei bambini, anche per cercare di farlo restare sobrio il più a lungo possibile.

Harry trattiene a stento le risate

Il web è pazzo di Harry, sono tantissimi i gruppi di Facebook a lui dedicati (e le commari si sono iscritte a tutti…): c’è chi scommetteva che si dimenticasse le fedi (che poi era un solo anello per Kate), chi pensava che avrebbe organizzato l’addio al celibato di William ad Arcore, chi lo voleva ubriaco e pronto a rovinare le nozze, chi era sicuro che si sarebbe scopato Kate o sua sorella Pippa, chi era certo che avrebbe mandato tutto a puttane con il suo discorso. Tra tutti quelli che fanno riferimento all’ubriachezza di Harry, il più bello è il gruppo che pensa che il principino possa scambiare sua nonna, la Regina Elisabetta di giallo vestita, per una bottiglia enorme di Limoncello. Ma soprattutto, c’è chi lo vuole Re d’Inghilterra (e noi condividiamo pienamente). Perché diciamolo, il mansueto William non sa né di carne né di pesce, mentre Harry è pieno di sorprese, un mezzo hooligan che ama la birra e i locali zozzi, un roscio con le lentiggini che gira spesso mezzo nudo o con uno spinello in bocca. Spettinato, irrequieto, pestifero, incapace di trattenere le risate (solo bradipina sa far di peggio), semplicemente geniale! God save Harry!

Elisabetta, Carlo, William: A B D I C A T E! Vogliamo il nostro compare ad honorem Harry su quel trono!

Come si dice in Salento, Harry "a stozze" (= ubriaco fradicio)

Ve lo abbiamo detto che è un hooligan...

Harry in una delle sue attività quotidiane

Con regale affetto,

le vostre Mary Sarah e Mary Harriette

Quel capolavoro di “(500) Days of Summer”

9 Apr

Questo post lo avrei dovuto scrivere un paio di settimane fa, quando per smaltire il passaggio all’ora legale io e la mia commare ci siamo ritrovate a parlare verso le 2-3 di notte (orario comunque normale per noi) di un film meraviglioso, una delle poche cose al mondo che riesce a metterci d’accordo al 100%. Mi riferisco a (500) Days of Summer, in Italia tradotto in (500) giorni insieme, per il quale abbiamo appositamente creato la categoria le Commari Lumière.
Entrambe lo abbiamo visto la prima volta poco dopo l’uscita, ma ne parliamo ancora perché questo qui è un film che va visto e rivisto almeno 3-4 volte all’anno, va gustato, apprezzato in ogni suo particolare perché è semplicemente PERFETTO, un capolavoro.
Sono straordinari i due protagonisti Joseph Gordon Levitt (Tom Hansen) e Zooey Deschanel (Summer/Sole Finn), meravigliosa la regia di Marc Webb, il montaggio, i personaggi secondari (compreso ovviamente il nostro “amico” Matthew Gray Gubler che una delle Commari ha conosciuto di persona e ci si è mezza fidanzata), per non parlare della colonna sonora: uno spettacolo!

Nella sua semplicità questo film è commaresco al 100%. Lo sono gli abiti di Summer e Tom, la musica che ascoltano, i discorsi che fanno… tutto insomma. Non so nemmeno quali altre parole di elogio posso trovare per questa pellicola in cui le emozioni e gli stati d’animo sono rappresentati con una facilità disarmante e in un modo che consente a tutti di immedesimarsi se non nei protagonisti almeno nelle situazioni che vivono e in quello che provano.

Bando alle ciance, riguardiamoci alcuni dei momenti più belli di questo film terapeutico, anche se selezionarli non è affatto semplice perché è bello tutto, dal primo all’ultimo fotogramma.

Aspettative vs Realtà

Un esempio di perfetta rappresentazione di uno stato d’animo

Una delle meravigliose canzoni della colonna sonora

Un altro esempio di perfetta rappresentazione di uno stato d’animo

Il trailer

Joseph  e Zooey nella versione Sid Vicious e Nancy Spungen, un corto diretto sempre da Webb, che non c’è nel film, ma fa riferimento a uno scambio di battute in esso presente.

Ma che bello, che bello, che bello!!!

Le vostre estasiate Maria Sole e Mary Summer