Topless di Kate Middleton? Niente tette, siamo inglesi

18 Set

Gli inglesi sono un po’ come il correttore automatico del Mac, che piuttosto ti cambia la parola “tette” in “ette”. Che poi che cazzo significa “ette”? Mi viene in soccorso Sabatini Coletti, spiegandomi che è un’espressione del XVII secolo che significa “nulla”. Pensate un po’, per non farmi scrivere “tette” piuttosto va a rispolverare una parola più vecchia del cucco…

E sta tutta in questa parola la spiegazione dello sdegno degli inglesi per le foto di Kate Middleton pubblicate dai giornali francesi e italiani. Non riescono a capirci, c’è proprio un abisso, una differenza culturale e di mentalità incolmabile.

I cari amici inglesi, che hanno assalito la pagina Facebook di Chi con i loro insulti, non hanno capito che qui in Italia noi viviamo per le tette (e anche un’abbondante dose di culo non guasta mai). Le vediamo in ogni dove, anche nelle pubblicità di uno sgrassante, le sogniamo, le aduliamo, non ne possiamo fare a meno.

Per noi le tette sono un simbolo di emancipazione, perché con le tette le donne possono fare carriera, gli uomini diventano scemi solo a sentirle nominare, ci danno potere, ci fanno sentire forti.

Diciamoci la verità: gli inglesi, semmai, sono invidiosi. Anche perché, tutto questo risalto alla triste piattezza di Kate ci sembra francamente esagerato.
E pensate al povero Silvio, talmente disperato da attaccarsi a una prima. Mai lo avrebbe pensato nella sua vita.

Ma insomma, che c’è da vedere? Che cos’è che fa tanto scalpore? Dove sta l’offesa. Anche lei, la cara Duchessa, che in Inghilterra è abituata a essere seguita dai paparazzi giorno e notte, anche quando va a buttare la spazzatura o a far pisciare Lupo (il suo cocker spaniel), lo poteva immaginare che qualche fotografo intorno alla villa ci sarebbe stato e che aspettava proprio quello: che il reggiseno fosse gettato via.

Saranno pure illegali, saranno pure immorali, ma gli inglesi devono capire che quando ci sono in ballo un paio di tette noi italiani (e a quanto pare anche i nostri cuginetti francesi) non ci fermiamo davanti a nulla: le dobbiamo vedere, ne dobbiamo parlare, se potessimo le vorremmo toccare, ma nel caso di Kate non ne varrebbe davvero la pena.

Anzi, lanciamo una causa filantropica: regaliamo a Kate una fornitura decennale di push-up, se no questa finché non resta incinta è il ritratto della fame!

E comunque noi commari, più che dal topless di Kate, siamo preoccupate dalla lavata di culo che le fa William

P.S.
Più puritano degli inglesi e del correttore del Mac c’è solo Google, che sicuramente ci bannerà dopo aver ripetuto per tante volte la parola “tette”.

2 Risposte to “Topless di Kate Middleton? Niente tette, siamo inglesi”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Chiara Ferragni, dalla bretella alla brace… « Le Commari - 20/12/12

    […] prezzemolina, le sta tentando veramente tutte per farsi notare: dalle tette al vento (unico caso di piattezza più estrema di Kate Middleton) alle lezioni di […]

  2. Patrizia Scermino, ovvero Mamm(ell)a Rai senza ritegno… | Le Commari - 02/03/13

    […] perché ho deciso di scrivere questo post: come sa chi legge questo blog, io e la mia Commare non ci tiriamo mai indietro quando si tratta di parlare di tette, sono l’arma per eccellenza di noi donne, le difendiamo, le elogiamo, non abbiamo tabù. […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: