Non dateci Consiglieri, sappiamo sbagliare da soli

26 Set

Le Commari, finalmente, hanno deciso che cosa vogliono fare da grandi: le consigliere regionali!
Invece di arrabattarci tra duemila lavori, pensiamo che quello del consigliere sia il lavoro ideale: Bancomat con disponibilità pressoché illimitata, cene a sbafo (guarda caso l’80% dei politici è grasso), feste e festini, automobili e tanti tanti soldi con il minimo sforzo.
Che bello! Potremmo avere un sacco di denaro pubblico anche senza avere chissà quale titolo di studio e senza nemmeno dover dare troppe spiegazioni.
Non sappiamo se a qualcuno di voi è capitato di usufruire di denaro proveniente da fondi europei distribuiti dalle regioni. A una commare sì, e… bene, per averli ha dovuto aspettare quasi due anni e nel frattempo li ha dovuti anticipare di tasca propria per fare ciò per cui le erano stati assegnati. Fino all’ultimo secondo c’era il rischio di non riavere il denaro speso. Già, perché se un normale cittadino vuole avere i soldi a cui ha diritto deve fare duemila scartoffie, fidejussioni e minchiatine varie e deve dimostrare di aver speso tutto per lo scopo per cui gli sono stati assegnati. Ovviamente le spese derivanti da sposamenti e robe simili se le deve pagare da solo.

Se invece sei un consigliere regionale, non solo ti danno uno stipendio da favola, superiore addirittura a quello di cariche rilevanti a livello internazionale, ma ti danno una diaria che ti copre tutte le spese, indennità varie e poi decine di migliaia di euro da spendere un po’ come ti pare. Tutto legale a quanto pare…

In più, magari diventi famosa e ti invitano a sfilare in costume da bagno.

Questi signori che hanno dilapidato milioni di euro costituiscono quell’Italietta degli squallidi sindaci di quartiere che sono abilissimi a comprare i voti, di quelli che ci stanno mandando in rovina e che probabilmente continueranno a farlo. Perché, non prendiamoci in giro, di scandali ormai ne scoppiano almeno un paio al mese, eppure non succede nulla. Quando si mettono d’impegno a cambiare le leggi che riguardano i tagli alla politica, magicamente succede qualcosa che impedisce di approvare quelle leggi che poi, in ogni caso, vengono cambiate e cambiate e cambiate, finché ai politici, a tutti i livelli, è comunque assicurato un ritorno economico che la gente comune può solo sognare. La gente comune, quella che la spesa, i trasporti, i pasti, se li paga da soli.

Va be’, stiamo diventando demagogiche, meglio tornare a parlare delle nostre solite vaccate, anche se sullo schifo che stiamo vedendo in questi giorni proprio non potevamo tacere.

Con immenso, incontenebile disprezzo
le vostre Maria Nicole e Maria Franchina

P.S.
L’unico Consigliere di cui ci fidiamo è Tom Feargal Hagel (ve lo ricordate Robert Duvall nel Padrino?)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: