Tutti pazzi per Paperman? Ecco quello umano

31 Gen

Da qualche ora sui social network non si parla d’altro: Paperman, il cortometraggio animato che ha preceduto Ralph Spaccattutto al cinema ed è diventato nelle ultime ore uno dei video più condivisi e cliccati del Web. Le Commari però, pur amando il corto candidato all’Oscar, vi vogliono far vedere che un altro regista è venuto un po’ prima di John Kahrs e addirittura ci ha regalato la versione umana di Paperman. Siete pronte per vederlo?

Un fotogramma del corto della Disney

Un fotogramma del corto della Disney


Quando abbiamo visto Paperman abbiamo subito pensato a un altro cortometraggio premiato nel 2009 con un Golden Cyber Lion al Festival di Cannes dedicato alla pubblicità. Parliamo di Signs usato per pubblicizzare la Schweppes. Ma prima, per chi no lo avesse ancora visto, ecco il cortometraggio della Walt Disney candidato all’Oscar:

Avete notato anche voi la straordinaria somiglianza fra il protagonista e Adrien Brody? Va be’, Brody a parte, Paperman sembra essersi ispirato a un altro corto (o se preferite mediometraggio) quello dell’australiano Patrick Hughes intitolato Signs. Girato a Melbourne, città amatissima da una delle due Commari, è stato presentato a un festival di cortometraggi organizzato dalla Schweppes stessa e vede alcune tematiche presenti anche nel video della Walt Disney.
Ecco Signs:

Interpretato da Nick Russell e Kestie Morsaii (che è la nostra adorata Zooey Deschanel senza il naso a patata), racconta della storia d’amore nata un po’ per gioco un po’ per noia fra due dirimpettai e dentro c’è di tutto, soprattuto sono accennati temi trattati in alcuni dei nostri film preferiti come You’ve Got Mail e 500 Days of Summer. Per esempio, anche qui vediamo quanto è noioso alzarsi la mattina andare a lavoro fino a quando non hai una cotta per qualcuno che lavora con te o vicino a te, le occhiatine e i batticuori quando ancora non ci si conosce e la comunicazione mediata.
Ma, più di tutto, saltano subito all’occhio le somiglianze con il corto della Disney: fogli di carta per comunicare, finestre su piani diversi e una storia d’amore che sembra finita prima ancora di cominciare.
Se pensate che Signs l’abbiamo visto solo noi vi sbagliate, finora è stato cliccato da più di 8 milioni di persone e qualcuno fra i commenti su YouTube fa notare la somiglianza con Paperman.

Forse oggi vi sembreremo un po’ troppo romanticone, tra i baci da telefilm e la dolcezza di Paperman, ma, tranquilli, vi riportiamo subito con i piedi per terra, perché la realtà la conosciamo bene e non è né quella che si vede in Signs, né tanto meno quella di Paperman: l’unico filmato che si avvicina alla vita vera è quello scelto dai mai dimenticati The Delgados e la loro splendida Coming In From The Cold.

Teneramente vostre,

Maria Fabriana e Maria A4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: