Cinque giornalisti francesi più fighi di Romain Dauriac

15 Apr

Qualche giorno fa Scarlett Johansson ha confermato ai giornali di gossip di mezzo globo che il suo cuore batte per un giornalista francese. Il nuovo fidanzato della diva americana si chiama Romain Dauriac. Da tempo il giornalista lavora negli States ma in Patria, come ci fa sapere People, ha diretto e ha fondato un magazine dedicato al mondo dell’arte intitolato Clark. Nello stesso articolo, poi, scopriamo che Scarlett Johansson ha collaborato con il defunto Serge Gainsbourg. Quest’articolo, però, non vuole sottolineare la pochezza del collega di People, ma dire alle nostri appassionate lettrici che esistono almeno una ventina di giornalisti francesi più fighi di Romain Dauriac. Le Commari non sono nuove alla passione per i giornalisti francesi, come dimostrano due dei nostri Compari, e hanno deciso di scandagliare la toile araignée mondiale, si legga WWW, per trovare un collega più gnocco del nuovo fidanzato di Scarlett.

Uno dei nostri magnifici cinque: François-Xavier Ménage

Al primo posto le Commari non potevano che mettere il loro primo Compare ad honorem: Yann Barthès, prima voce e da qualche anno volto del Petit Journal, uno dei programmi preferiti di Bradi e di la fille de poche, uno di quei format che in Italia non arriveranno mai. Bello come il sole con i suoi capelli sel et poivre, sale e pepe, Yannuccio ci delizia da anni con il suo umorismo ed è il giornalista francese che occupa il nostro cuoricino. Nato nel 1974 a Chambéry, a confine con l’Italia, si sa pochissimo della vita privata del nostro beniamino. C’è chi dice che sia sposato e chi, invece, sostiene che sia gay. Noi lo amiamo lo stesso anche se fosse padre di 101 bambini, uno per ognuno dei dipartimenti francesi. Sotto la foto, Yann si prende gioco di Frank Ribéry, quanto alla sua grandezza, vi rimandiamo alla puntata speciale che Le Petit Journal ha dedicato a Christine Boutin, specie di Binetti d’Oltralpe.

Yann Barthes

Yann nello studio del Petit Journal


Al secondo posto spazio a Maxime Cogny, originario dell’Est della Francia, Maxime lavora per BFM TV, canale spesso preso di mira da Yann nel suo Petit Journal, ma canale ‘ndo cojo cojo quando si parla di bogosse (se avete visto almeno una puntata del Petit Journal sapete di cosa parliamo, se no cliccate qui). Un appassionato di pony non poteva non finire nella nostra classifica. Ex giornalista sportivo, Maxime ormai da anni conduce il telegiornale dell’emittente francese nata nel 2005.

Maxime Cogny e un sottopancia

Maxime Cogny e un sottopancia

Ecco un servizio in cui dimostra di avere o non avere senso dell’umorismo


Terzo posto per un collega di Cogny a BFM TV, François – Xavier Ménage, va detto che lo amiamo anche per il suo cognome, così commaresco. François-Xavier nasce in Bretagna, a quanto pare è bilingue e anche se qui sotto lo vedete dietro la scrivania ama soprattutto essere un giornalista inviato sul posto così ha fatto in Afghanistan, Egitto, Cile. Eccolo in versione mezzobusto o stand-up.

François-Xavier in versione mezzobusto

François-Xavier in versione mezzobusto


Quarto posto per Harry Roselmack, volto di TF1, un po’ come il TG1. Il suo esordio nell’edizione più importante e più seguita del telegiornale qualche anno fa, ai tempi della presidenza Sarkozy e la sua conduzione non passò inosservata e fu sommersa da mail e telefonate razziste. Quanto a noi sogneremmo di vedere un po’ po’ di figliolo como Harry a condurre uno dei nostri tiggì, che ne dite dello scambio Harry – Giorgino? Secondo noi al pugliese in Francia non lo mettono manco a fare fotocopie. Quanto a Roselmack, è nato a Tours, città cara a Le Commari, nel 1972 ed è sposato dal 2001. Una notizia che ci riempie il cuore di tristezza.

Harry, lo "Giorgino" di Francia

Harry, lo “Giorgino” di Francia


Quinto posto per il nostro compare Ali Baddou, ex professore universitario, ex della figlia di Mitterand, ex consigliere del ministro della Pubblica istruzione, ex tutto oggi Ali Baddou è uno dei volti di Canal Plus. Qui conduce il contenitore pomeridiano della rete, La Nouvelle Édition (riflettete, riflettete noi abbiamo la D’Urso e la Venier), e sostituisce il patriarca dei giornalisti fighi francesi: il caro buon vecchio Michel Denisot. Ali Baddou ha interpretato il ruolo di se stesso nel film L’Amore Dura Tre Anni.

La nuova versione di Ali Baddou

La nuova versione di Ali Baddou


Scarlett
, vedi un po’ tu quale ci vuoi lasciare….

Giornalisticamente vostre,

Maria Francesca e Maria Saveria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: