Archive by Author

Rio 2016, consigli per gli acquisti: le mamme di P&G – Procter & Gamble

14 Ago

Da quattro anni queste mamme ci fanno versare litri di lacrime… sempre sulle note di Ludovico Einaudi, sempre lì per i loro figli. Parliamo delle mamme olimpiche o più semplicemente delle mamme… di Procter & Gamble. L’annuncio lacrimestrappa viene riproposto in continuazione sulle reti Rai e non solo, ecco i consigli per gli acquisti olimpici: le mme di P&G – Procter & Gamble.

Grazie, Mamma

Continua a leggere

Rio 2016, la cerimonia d’apertura secondo Le Commari

6 Ago

Chi in mutande, chi per lavoro, le Commari hanno seguito fra uno sbadiglio e l’altro la cerimonia d’apertura di Rio 2016. Innamorandosi qua e là di qualche atleta sudamericano, emozionandosi qua e là e ballando qua e là (ora state fermi quando c’è una maratona di musica di circa 20 ore). Ecco quali sono stati i momenti migliori per noi.

cover Riofb

Continua a leggere

Le 5 cose più schifose che ha subìto DiCaprio in The Revenant

28 Feb

Leonardo DiCaprio è a un passo dall’Oscar, se dovesse vincerlo, vi aspettiamo al Circo Massimo, ma intanto ricapitoliamo per voi il perché Leo in The Revenant ci abbia fatto immensamente schifo.

re_select_1.00000874		 Leonardo DiCaprio stars in THE REVENANT, an immersive and visceral cinematic experience capturing one man’s epic adventure of survival and the extraordinary power of the human spirit.  Photo Credit: Courtesy Twentieth Century Fox. Copyright © 2015 Twentieth Century Fox Film Corporation. All rights reserved.  THE REVENANT Motion Picture Copyright © 2015 Regency Entertainment (USA), Inc. and Monarchy Enterprises S.a.r.l. All rights reserved. Not for sale or duplication.

Continua a leggere

Pretty in Pink fa 30 anni, 5 motivi per ri-vedere Bella in Rosa

28 Feb

30 anni fa Pretty In Pink arrivava nelle sale: il film diretto da Howard Deutch e prodotto dal nostro amato John Hughes è un caposaldo della cinematografia commaresca. Per celebrare il film che ha fatto occupare per sempre nei nostri cuori un posto a Duckie, vi diamo 5 motivi per ri-vederlo.

pretty_in_pink-30 anni

Continua a leggere

Trainspotting fa 20 anni, 5 (+2) motivi per ri-vederlo

23 Feb

Care commari, se leggete questo post e perché avete scelto la vita. Scherzi a parte, 20 anni Trainspotting usciva nei cinema del Regno Unito, e le vite dei 13enni di allora non saranno più le stesse. Colonna sonora pazzesca, uno dei rari casi in cui il libro e il film si equivalgono in termini di bellezza. Facciamo gli auguri al gruppo di amici più sgangherati del globo consegnandovi i 5 (+2) motivi per ri-vederlo.

Trainspotting

Continua a leggere

Love Actually, le 5 ragioni per cui l’amiamo

25 Dic

Non è Natale senza… Love Actually. Ok, senza Una poltrona per due, Willy Wonka e la Fabbrica di cioccolato, Fantaghirò, ma forse è la commedia corale inglese IL nostro film preferito di Natale. Vi spieghiamo le cinque ragioni per cui l’amiamo.

Uno dei momenti più belli di Love Actually

Continua a leggere

“I cattivi non sono gentili”, il terrorismo spiegato da un pupo

17 Nov

Care commari, chi per lavoro, chi per motivi familiari o chi per restare informata, Le Commari hanno da qualche giorno un orecchio a Parigi. Come d’altronde metà della popolazione mondiale, se non tutta. Inorridite da buona parte del modo di raccontare il 13 novembre dalle TV e dalla stampa italiana, si rincuorano guardando e commuovendosi con la Tv d’Oltralpe.

bimbo lpj

L’emissione è la nostra amata Le Petit Journal che ha deciso di passare un week-end con i parigini, senza allarmismi, litigi, stupide alzate di voci. Ed ecco che uno degli inviati incontra due bambini, che con i loro genitori hanno lasciato dei fiori di fronte a uno dei luoghi dei sei attentati. Un piccoletto franco-vietnamita è con il suo papà e viene intervistato da Martin Weill, l’inviato del Piccolo Giornale. Ecco il loro dialogo:

Il giornalista: Hai capito perché l’hanno fatto?
Lui: Sì, perché sono molto molto cattivi, non sono gentili i cattivi. E bisogna fare molta attenzione perché si deve cambiare casa.
Il papà: No, non aver paura, non c’è bisogno, la tua casa è la Francia.
Lui: Ma ci sono i cattivi, papà.
Il papà: Ci sono i cattivi ovunque.
Lui: Hanno le pistole per spararci perché sono molto cattivi.
Il papà: Loro hanno le pistole, noi abbiamo i fiori.
Lui: i fiori non servono a nulla.
Il papà: I fiori, li hai posati anche tu, sono per combattere le pistole.
Lui: Servono per proteggere.
Il papà: Sì.
Lui: Anche le candele?
Il papà: Servono per non dimenticare quelli che sono andati via.
Lui: I fiori e le candele servono a proteggerci?
Il papà: Sì.
Il giornalista: Ti senti meglio?
E lui dice sì.

 

Se tutto ciò non vi fa commuovere, gettate il cuore alle ortiche.

Sentitamente vostre,

Marie France et Marianne.