Archivio | commare ad honorem RSS feed for this section

Auguri Judi Dench, cinque ruoli in cui dà filo da torcere a una Gwyneth qualsiasi

9 Dic

La commare Judi oggi compie 80 anni: Judith Olivia Dench, nata a York spegne oggi 80 candeline sulla sua torta di compleanno. La donna che si erge su tutte la stuola di attricette inutili stile Gwyneth nonostante la sua statura di 155 cm. Le Commari ti amano Dame Judi. Ecco cinque ruoli in cui dà del filo da torcere a una vagonata di attrici.

tumblr_ng4yymIuiJ1rjquwbo1_r1_500

Judi 80 anni, cover girl

Continua a leggere

Annunci

10 motivi per seguire Mayim Bialik su Instagram

15 Ago

Mayim Bialik Instagram

Non sappiamo quali siano i vostri gusti, se su Instagram preferite seguire solo gli amici, le persone che conoscete per davvero, o vi concedete qualche guilty pleasure, qualche vip magari un po’ tamarro che seguite perché tutti seguono (tipo le varie Belen o Canalis). Be’ noi commari non amiamo seguire i vip, almeno non quelli italiani, ma se guardiamo agli Usa ce ne sono alcuni che non si possono non seguire. Una per esempio è Zooey Deschanel, anche se su Instagram non si concede moltissimo, un altro da non perdere è Neil Patrick Harris, poi ovviamente l’adorabile Jim Parsons, ma proprio da Jim Parsons arriverete probabilmente a un profilo che una commare che si rispetti DEVE seguire: è quello di Mayim Bialik aka Blossom, aka Amy Farrah Fowler.

Ebbene, dal suo profilo capirete che è una commare per antonomasia e noi vi diamo dieci indiscutibili motivi per cliccare subito su “Segui” sul suo account.

Continua a leggere

Auguri Cristina D’Avena, ecco le nostre sigle preferite

6 Lug
L'eterna Cristina D'Avena

L’eterna Cristina D’Avena

Sentirsi irrimediabilmente vecchie: Cristina D’Avena, il nostro idolo assoluto, commare ad honorem, oggi spegne 50 candeline e quale modo migliore per ricordarla se non con le sue sigle che tutti noi, grandi e piccini, amiamo. Ecco le nostre dieci sigle preferite:

1) Nanà Super Girl

2) Mila e Shiro

3) Pollon

4) Johnny, è quasi magia

5) L’incantevole Creamy

6) Occhi di gatto

7) Lady Oscar

8) Vola Mio Mini Pony

9) Kiss Me, Licia

10) Prendi il mondo e vai

Tanti auguri!

Maria Cristina e Maria D’Avena

Bonus Track: LE FETTINE PANATE!

Grace Van Cutsem, minicommare ad honorem

4 Mag

In tre giorni è diventata un idolo delle masse, tutti i giornali e i social network parlano di lei: una marmocchietta di sangue blu (questo sì) che ha osato spostare l’attenzione dal bacio fra i due sposini (William e Kate, mica un Philip e una Melissa qualsiasi) al suo infinito tedio.

Già perché la creatura, dopo giorni e giorni di prove, vestito nuovo e pure una cacchio di corona di fiori e di alloro, si è annoiata a morte… Nonostante fosse la figlioccia dello sposo, a Grace non è importato un fico secco e si è coperta le orecchie in mondovisione con addirittura la sposa che si sincera del suo stato di forma. Ed eccola spiegare a Kate quanto successo: “Il rumore di questi Raf mi dà fastidio… dici loro di smettere, ti prego“, ma Kate è incurante dei  bisogni della bimba  e anzi antepone i suoi a a quelli dell’angelica damigella.

La molla scatenante, quella che trasforma una persona normale in serial killer, si impadronisce della piccola e Grace diventa Chucky. A questo punto si vendica: si copre le orecchie mentre la coppia si bacia e in men che non si dica la sua immagine fa il giro della rete. Viene affiancata a personaggi più o meno celebri per il loro talento di rompiscatole: eccola quindi posare davanti a una Santanché qualsiasi, mentre qualche utente fa notare una somiglianza fortissima con un quadro di un noto pittore norvegese… La fama di Grace non viene intaccata neanche dal ritrovamento di Bin Laden.

La prima foto della piccola Grace

Ecco un particolare dell’immagine:

Da questo momento in poi la vita di Grace non è stata più la stessa:

Con il fratello maggiore Chucky

Non è solo anti-monarchica ma anche anti-clericale:

Grace e il papa

Ecco Grace e una piccola amica:

Come ogni piccolo monarca o aristocratica che si rispetti, anche Grace ha degli antenati di tutto rispetto, eccola spuntare in un quadro mitico:

Grace è chiaramente la reincarnazione dell'Urlo di Munch

Non solo, ecco un altro quadro a dimostrare la parentela fra Grace e Munch:

La madre morta e la bambina di Munch

La fama di Grace ormai ha sovrastato anche i confini spazio-temporali, continua così piccolo diavolo!

Con immenso affetto,

la vostra piccola Mary Grace

Beth Ditto nuda su Max alla faccia di Victoria Beckham

2 Mag

Non vogliamo fare pubblicità a Max, ma abbiamo avuto una soffiata e non possiamo non parlarne. Il numero che esce domani è abbastanza sconvolgente, come potete vedere dalla copertina: finalmente non la solita bonazza sexy, ma una cicciona, nello specifico Beth Ditto, leader dei Gossip, che nominiamo ufficialmente commare ad honorem non tanto per il coraggio dimostrato facendosi vedere così, nuda e cruda, quanto per la lingua biforcuta che ha esibito durante l’intervista.
Beth, che da piccola era chiamata Miss Piggy (uno dei nostri idoli!), ha definito Victoria Beckham un “asfittico manico di scopa“. Ora, noi la nostra Victoria la amiamo soprattutto durante le grandi manifestazioni calcistiche in quanto WAG per eccellenza, però sul fatto che sia eccessivamente magra non c’è da discutere e ha ragione Beth. Come abbiamo visto durante il matrimonio di William e Kate, la Posh Spice riesce a sembrare anoressica anche quando è incinta! Peraltro, come molti suggeriscono, svampita com’è forse non si era nemmeno accorta che era un matrimonio e credeva di essere stata invitata a un funerale (e qui il Re Filippo e la Regina Elisabetta facciano tutti gli scongiuri possibili…).

A Beth, invece, dobbiamo rimproverare una cosa: dire che le piace vivere a Portland perché lì non si suda e questo per lei è importante perché non si depila e non usa il deodorante, anche se come dichiarazione è molto punk, può rivelarsi una disgrazia per la sua vita sociale!

Victoria incinta, molto più magra della Ditto. Glielo avrà detto lei a David di mettere la medaglia di ufficiale dell'Impero Britannico sul rever sbagliato?!?

Con spirito gossipparo,

le vostre Mary Victoria e Mary Beth

Ablisa – A X Factor UK girls just wanna have fight

6 Set

A queste due inglesine Anna Tatangelo e Milly D’Abbraccio fanno proprio un baffo. Non si sono limitate agli insulti tra di loro, ai giurati e al pubblico, ma alla fine si sono pure picchiate. Abby, 18 anni, e Lisa, 17 anni e molto, molto indisciplinata, si sono presentate come migliori amiche sul palco di X Factor Uk durante le selezioni a Birmingham e sono andate via cinque minuti dopo odiandosi a morte.
Lisa, la più giovane, prima ha dato del “vecchio” al giurato Louis Walsh, poi ha detto al pubblico di star zitto, beccandosi un “buuuu” continuo, e infine ha detto a Natalie Imbruglia (giudice guest star): “Tu chi diavolo sei?”. La ragazzona era troppo agitata per essere normale, era sicuramente strafatta come minimo di Redbull e se ne è andata facendo vedere il dito medio a tutti, sembrando un misto tra Wayne Rooney e un Cassano dei tempi di Bari.
Però queste due meritano di essere nominate Commari ad honorem, perché come tutte le commari che si rispettino si odiano e si amano.
E il titolo di Commare va anche all’adorabile Cheryl Tweedy (non chiamatela più Cole, per fortuna ha lasciato quel porco di Ashley), che alla fine, sconvolta, chiede allo stronzo-affascinante Simon Cowell: “Ma le ha dato un pugno in faccia?!”.
Peraltro, complimenti ad Abby, perché quel pugno per metà era una gomitata, che fa molto, molto più male…

Con odio,
Mary Abby and Mary Lisa

Commare Julia, anche con la pancia moscia sei una pretty woman

9 Mag

Julia RobertsIl fatto che una grande star di Hollywood abbia la pancia flaccida fa notizia. Altrimenti uno dei più importanti giornali/siti italiani non se ne sarebbe occupato. Ecco quindi che il corriere.it riprende la news riportata dal Daily Mail sulla trippa un po’ penzolante della divina Julia Roberts.
La risposta delle Commari è: ma chi se ne frega! Questa donna ha 41 anni, tre figli partoriti da lei (e non adottati in qualche luogo sperduto), una carriera straordinaria e tanti soldi da poter coprire un paese intero.
E poi, anche in questa foto in cui si vede qualche difettuccio fisico, il sorriso, che è ciò che l’ha resa davvero famosa, è sempre quello di  Vivian Ward, nonostante il tempo che è passato.
La Roberts è una di quelle donne diventate famose non solo perché smandrappe, ma soprattutto perché molto brave. Un’attrice amata anche dalle donne. Basta vedere qualche extra dei film che ha girato (soprattutto quelli con George Clooney e Brad Pitt, suoi amici con i quali scherza sempre), per capire che dietro il suo sorriso c’è di più: una reale solarità. Allora basta guardarle la pancia e il culo mentre è in vacanza con la famiglia, spioni!
Probabilmente molte donne si sentiranno sollevate vedendo che anche una stella come Julia Roberts non è più perfetta, ma noi non crediamo che possa essere poi tanto d’aiuto, prima di tutto perché se la cosa viene messa in evidenza vuol dire che è comunque un’anomalia, poi perché tanto i modelli che ci propinano sono sempre quelli di strafighe semi-anoressiche (magrezza reale, curve e nasi finti). Alcuni commenti positivi sulla mamma-Julia con la trippa moscia rischiano di essere alquanto ipocriti, purtroppo, perché fatti da gente  o giornali che poi parlano sempre delle solite ochette col fisico mozzafiato e il cervello lobotomizzato (Belen & Company). Scommettiamo che anche la povera Julia (chiaramente commare ad honorem), se vorrà far vedere il suo addome in qualche film, dovrà rinchiudersi in palestra per un po’?

Con stima per Julia,

Maria Julianne e Maria Anna

P.S.
Non venite a dire robe del tipo “Ma se non ve ne frega niente della pancia della Roberts perché ne parlate?”. Noi vogliamo semplicemente mettere in risalto l’ipocrisia di certi giornali, perché per noi Julia è divina sempre e comunque. Non commentiamo la sua pancia, ma il fatto che la sua pancia faccia notizia…