Archive | Courtyard RSS feed for this section

Jessica Chastain studia a Milano, ma quanti guai con l’italiano

17 Apr

10247502_656776604393400_789717280842616997_n

Commari carissime oggi abbiamo per tutte voi uno SCOOP! Sì avete letto bene altro che cazzeggi… Jessica Chastain è a Milano per imparare l’italiano, la lingua parlata dal suo attuale compagno Gian Luca Passi de Preposulo. Come sarà la rossa attrice di Zero Dark Thirty l’abbiamo chiesto a una nostra commare milanese.

Continua a leggere

Gemelle Olsen da 13 a 50 anni in un secondo

1 Mar

Mary Kate Olsen ha fretta di invecchiare

Un post cretino solo per lanciare nella Rete la domanda: Ma perché?!??!?!?!? Perché le gemelle Olsen hanno tutta questa fretta di invecchiare?
Mary Kate ha iniziato a vestirsi e truccarsi da 50enne ancor prima di incontrare Olivier Sarkozy e ora anche Ashley, una che ha avuto la fortuna di essere fidanzata con Justin Bartha, fa la vecchia: Carine Roitfeld sembra addirittura più giovane di lei nella foto in cui sono ritratte insieme e che trovate nella gallery. Continua a leggere

Les joueurs de carte: Oscar Giannino e Benedetto XVI

20 Feb

Les joueurs de carte Oscar Giannino e Benedetto XVI

Paul Cézanne lo sapeva e si riferiva proprio a loro quando, tra il 1892 e il 1895, ha dipinto Les joueurs de carte: si riferiva ai due dimissionari (per motivi diversi) Oscar Giannino e Joseph Ratzinger (aka Benedetto XVI).

Che sia scopa o tressette non è dato sapere, di certo avranno tante cose da raccontarsi.

Maria Pia e Maria Giannina

Keep Calm and don’t mess with Kate Middleton

10 Dic

keep-calm-and-don-t-mess-with-kate-middleton-3

È  stata appena battuta (non dalle agenzie, ma da siti di un certo spessore) la notizia che il programma radiofonico australiano, che ha fatto uno scherzo all’ospedale in cui era ricoverata Kate Middleton, è stato chiuso. Ora lo sanno anche i bambini che, a causa di una burla telefonica intercontinentale, una povera infermiera si è tolta la vita. Da giorni con la commare bradipina ci chiediamo come sia possibile che uno scherzo ingenuo e anche un po’ deficiente abbia alzato tutto questo polverone… La risposta è semplice ed è insita nel nostro titolo: non bisogna scherzare nella patria di sua maestà Elisabetta II con Kate Middleton o, per dirla all’inglese e con un meme, Keep Calm And Don’t Mess With Kate Middleton. Continua a leggere

Channing Tatum, chi? Le Commari eleggono i loro sexiest men alive

21 Nov

Anche quest’anno People ha preso una tramvata e ha eletto Channing Tatum come miglior rappresentante della bellezza maschile a 360° e noi, da quando è stata presentata la copertina della famosa rivista, siamo sul piede di guerra. Abbiamo unito le nostre forze, le nostre memorie a breve e a lungo termine per raccogliere in un video 70 (e più) bellissimi uomini e, come se non bastasse, alcuni ve li siamo andati a scovare in un regno che non esiste. E siccome siamo troppo buone (ma solo quando si tratta di compari), vi abbiamo impacchettato una classifica che è completamente diversa da quella dell’anno scorso.

E chi è secondo noi il più bello? Pur condividendo qualche scelta di People, il più sexy per noi è… scopritelo dopo 4 minuti e 58 secondi di immagini meravigliose con la colonna sonora della canzone dell’Ump, no dai poveri, Kids degli MGMT. Chiediamo scusa a tutti quelli che sono caduti nell’impresa.

Continua a leggere

Tom Hiddleston, il compare da presentare a mammà

25 Set

Tom Hiddleston e la sua regale beltà

Amiche, commari, lettrici, noi vi scriviamo per farvi innamorare di Tom Hiddleston. Quest’omaggio alla poetica shakespeariana non vi distolga dalla beltà del 31enne attore inglese che fa tremare il santificato Michael Fassbender. Qualcosa in comune i due attori ce l’hanno e c’è qualche post su Internet che celebra la loro incredibile somiglianza, ma per noi i due sono assai diversi, già perché mentre uno dei due ci ha riavvicinato a una fede che temevano persa, l’altro è l’uomo perfetto da presentare alle vostre madri, anche se ha interpretato con i capelli (inspiegabilmente) tinti di nero il perfido Loki noi possiamo dirvi fin da subito che ci saremmo arruolate nel suo esercito e dopo il salto vi spieghiamo perché.

Continua a leggere

Topless di Kate Middleton? Niente tette, siamo inglesi

18 Set

Gli inglesi sono un po’ come il correttore automatico del Mac, che piuttosto ti cambia la parola “tette” in “ette”. Che poi che cazzo significa “ette”? Mi viene in soccorso Sabatini Coletti, spiegandomi che è un’espressione del XVII secolo che significa “nulla”. Pensate un po’, per non farmi scrivere “tette” piuttosto va a rispolverare una parola più vecchia del cucco…

E sta tutta in questa parola la spiegazione dello sdegno degli inglesi per le foto di Kate Middleton pubblicate dai giornali francesi e italiani. Non riescono a capirci, c’è proprio un abisso, una differenza culturale e di mentalità incolmabile.

I cari amici inglesi, che hanno assalito la pagina Facebook di Chi con i loro insulti, non hanno capito che qui in Italia noi viviamo per le tette (e anche un’abbondante dose di culo non guasta mai). Le vediamo in ogni dove, anche nelle pubblicità di uno sgrassante, le sogniamo, le aduliamo, non ne possiamo fare a meno.

Per noi le tette sono un simbolo di emancipazione, perché con le tette le donne possono fare carriera, gli uomini diventano scemi solo a sentirle nominare, ci danno potere, ci fanno sentire forti.

Diciamoci la verità: gli inglesi, semmai, sono invidiosi. Anche perché, tutto questo risalto alla triste piattezza di Kate ci sembra francamente esagerato.
E pensate al povero Silvio, talmente disperato da attaccarsi a una prima. Mai lo avrebbe pensato nella sua vita.

Ma insomma, che c’è da vedere? Che cos’è che fa tanto scalpore? Dove sta l’offesa. Anche lei, la cara Duchessa, che in Inghilterra è abituata a essere seguita dai paparazzi giorno e notte, anche quando va a buttare la spazzatura o a far pisciare Lupo (il suo cocker spaniel), lo poteva immaginare che qualche fotografo intorno alla villa ci sarebbe stato e che aspettava proprio quello: che il reggiseno fosse gettato via.

Saranno pure illegali, saranno pure immorali, ma gli inglesi devono capire che quando ci sono in ballo un paio di tette noi italiani (e a quanto pare anche i nostri cuginetti francesi) non ci fermiamo davanti a nulla: le dobbiamo vedere, ne dobbiamo parlare, se potessimo le vorremmo toccare, ma nel caso di Kate non ne varrebbe davvero la pena.

Anzi, lanciamo una causa filantropica: regaliamo a Kate una fornitura decennale di push-up, se no questa finché non resta incinta è il ritratto della fame!

E comunque noi commari, più che dal topless di Kate, siamo preoccupate dalla lavata di culo che le fa William

P.S.
Più puritano degli inglesi e del correttore del Mac c’è solo Google, che sicuramente ci bannerà dopo aver ripetuto per tante volte la parola “tette”.