Tag Archives: crucchi

Maradona in croce

3 Lug

La mano de Dios ora va sulla croce. Ha dato spettacolo in panchina ed è stato esaltato dalla stampa (soprattutto quella italiana) come se fosse Gesù Cristo. Ora anche lui è stato crocifisso, non per il menefreghismo di un Ponzio Pilato, ma per mano dell’allenatore scaccolone Joachim Löw e il suo esercito di crucchi. Ma se lasci a casa il Payasito, caro Diego, non puoi sperare di aver fortuna fino in fondo.
Le Commari si sono rabbuiate per l’uscita dell’Argentina, ma è bastato il sorriso a 32 denti di Oliver Bierhoff per rivedere il sole!

Annunci

I soliti tedeschi… Vuvuzela Konzert

28 Giu

Ecco l’ennesimo video dei tedeschi sui Mondiali in Sudafrica. Protagonista indiscussa: la vuvuzela. L’odiosissima trombetta, diventata ormai un oggetto di culto, è utilizzata da questi tre simpaticoni vestiti come i tre tenori per una sorta di concerto. Seri, ma con le faccette di quelli che in realtà stanno (ovviamente) scherzando, i tre pinguini le suonano che è un piacere, quasi come i loro calciatori le hanno suonate all’Inghilterra.
Ormai, con il nostro amore-odio per i crucchi, non possiamo fare a meno di segnalarvi le loro demenzialità che ci piacciono tanto.

What the fuck these Germans!

27 Giu

Sono sincera: in realtà volevo titolare “Minchia ‘sti crucchi!”, ma il linguaggio poteva sembrare un po’ scurrile… Ecco che ho optato per un titolo in inglese, perché probabilmente è proprio questo che hanno pensato i sudditi della Regina Elisabetta dopo le quattro pappine sonanti che si sono beccati.
Per quanto possiamo essere dispiaciute per la dipartita dei mariti delle Wags da una parte, e nonostante l’odio per i tifosi crucchi che ci prendono in giro in tutti i modi (ma in certi casi hanno pure ragione), dall’altra parte siamo un po’ contente perché almeno una delle squadre ‘ndo cojo cojo è rimasta in gioco ed è una delle poche, visto che abbiamo dovuto salutare l’Australia, la Nuova Zelanda e gli Stati Uniti. Vi faremo anche una panoramica di tutti i tristi addii ai belli del Mondiale in un prossimo post.

Luca Toni è triste, consoliamolo con una canzone

6 Giu

Ha sempre avuto una faccia molto sveglia

“Sono avvolto da un velo di tristezza che non riesco proprio a cancellare”. E che cos’è?! Neanche gli fosse morto il canarino, Luca Toni ha preso decisamente male la mancata convocazione da parte del Ct Marcello Lippi. Quest’ultimo, a quanto pare, non si è nemmeno degnato di chiamarlo per dirgli di persona che non lo avrebbe portato in Sudafrica. Sì, insomma, non se l’è proprio filato, o almeno questo è ciò che racconta il molto probabile ex romanista al settimanale Chi.
Mentre Luca se ne va in Sardegna con la sua bella Marta Cecchetto, noi gli dedichiamo questa canzoncina meravigliosa scritta da un tedesco, forse tifoso del Bayern Monaco. Non si capisce se il crucco in questione lo stia prendendo in giro o lo ammiri davvero, più probabilmente è arrabbiato per il trasferimento alla Roma, ma è comunque venuto fuori un capolavoro di orecchiabilità (parodia di Zuppa Romana), che riassume l’Italia intera in poche note.
Ringraziamo la commare associata Lucilla per averci segnalato questa truzzissima canzone. Luca sei per me numero uno! (MA ANCHE NO!!!)

P.S. Qui potete vedere in faccia il crucco che la canta.