Tag Archives: lo stivale bucato

Il silenzio delle Commari…

26 Set

Cari amici, ma quanti mesi son passati?!?! Be’ le Commari sono state in altre faccende affaccendate e come succede spesso, quando abbiamo altre cose per la testa non riusciamo a tornare assiduamente su questo blog che però continua a essere seguito con affetto (e in alcuni casi con odio). Chi ci ama, però, avrà continuato a leggere le nostre vaccate sullo Stivale Bucato, dove, invece, non buchiamo mai…

Ma a proposito di odio e amore, il nostro silenzio di questi mesi potrebbe essere stato un allenamento… Già perché il caro Ddl con la norma ammazzablog potrebbe ammazzare anche (o soprattutto) noi, che già in passato tante volte abbiamo ricevuto richieste di eliminare dei post, ma imperterrite li abbiamo lasciati lì dove erano e come le nostre menti malate li avevano concepiti, senza cambiare una virgola.

Se però dobbiamo sborsare 12mila euro per ogni persona che offendiamo, forse è meglio che ci prepariamo a emigrare in luogo lontano e sconosciuto. Oppure facciamo come Fabrizio Corona: accumuliamo una catasta di multe e non le paghiamo mai. Anche perché, squattrinate come siamo, con quali soldi dovremmo risarcire quei permalosoni che se la prendono con i blogger?

Rivoluzionariamente vostre,

Maria Bradipina e Maria La Fille de Poche (per una volta con i nostri nickname…)

Liberté, égalité, fraternité (e sorellité!)

Annunci

L’assenza giustificata (?!?) delle Commari

6 Dic

Da quando abbiamo aperto questo blog, più di due anni fa, non lo abbiamo lasciato mai non aggiornato per quasi tre mesi, ma ultimamente ci è successo perché la vita della commare è molto dura e servirebbero giornate di almeno 48 ore. Bisogna precisare, però, che non abbiamo smesso di fare danni in giro, anzi… con gli amichetti dello Stivale ne abbiamo combinate di tutti i colori.
Siamo anche state in un posto che non possiamo rivelare a giocare a briscola con Osama Bin Laden e Julian Assange. Sì, stanno insieme, non lo sapevate? Condividono un bunker trilocale con vista sulle radici di un baobab.
Peraltro, di recente, la commare fille de poche è andata in Argentina per una spedizione molto particolare. Ha cercato di rintracciare Carmen Sandiego, che, come sapete, è un nostro annoso cruccio. Purtroppo ha fallito, la mission era più che impossible, soprattutto perché Mauro Serio le aveva dato le indicazioni sbagliate e non è riuscita a trovare un gruppo che cantasse a cappella quella sigla meravigliosa.
Sul volo del ritorno, però, udite udite, la fille de poche si è imbattuta in quello che vedete qui sotto:


proprio così, la nazionale Argentina di pallanuoto, sport che ora è di diritto il nostro preferito insieme al volley. Come si può immaginare, la fille de poche dopo questo incontro non è più la stessa e mai lo sarà…