Archivio | gennaio, 2010

Save Mischa Barton!

11 Gen

Qualcuno faccia qualcosa… vi prego prima che sia troppo tardi, prima che questa donnina ci diventi una taglia 48! Qualcuno la fermi prima che addenti un’altra ciambella zozza o un altro cheeseburger, qualcuno salvi MARISSA ehm Misha Burton. Ormai da tempo l’ex icona di stile, l’ex attrice di O.C., l’ex attrice di The Beautiful Life, l’ex di quel tronco di pinès – prossimo compare patinato – Jamie Dornan, l’ex del cantante dei Kooks, l’ex testimonial di CK, di Neutrogena (ammesso e concesso che un brufolo abbia mai osato posarsi sulla pelle diafana della bella Mischa)… Lei, signore mie, va salvata. Lei che, per me e bradi, è l’unica donna che avrebbe potuto far diventare un autentico teddy boy quell’avanzo di galera di Ryan, lei che anche se così magra ci stava così simpatica. Lei che era si presentava a scuola con una borsa Chanel, il mercoledì, una Tod’s il giovedì e una Kelly tanto per gradire quando aveva gli esami di fine anno… Lei che si era fidanzato con un puzzone dal nome che evoca a la fille de poche un noto giocatore della sua Viola, lei che prima di conoscere i bassi fondi – pur sempre indossando la sua inseparabile borsa Bottega Veneta – aveva conosciuto l’ammore del surfista bambino Johnny (poi morto) e che prima si era lasciata andare a un bacio saffico corredato dalla colonna sonora più bella mai pensata per un telefilm negli ultimi sedici anni. Lei così hard to get, eppure così outgoing… Noi amavamo Marissa e come mezza rete abbiamo tentato di salvarla, ma non è servito a nulla è stata rimpiazzata dalla vocina annoying di Taylor, anche se ammettiamo che amavamo la coppia che lei formava con Ryan. Dopo aver tentato di salvare Marissa inutilmente, ci troviamo a tentare di salvare lei la vera Mischa, ingrassata è irriconoscibile, sembra ormai la copia fashionista di Reagan, la bimba dell’Esorcista, e sembrano passati anni luce da quando era un’icona di stile… Marissa, ti giuriamo questa volta… TI SALVEREMO!

Mischa, grassa in un modo assurdo

Mischa bella in un modo assurdo

E poi come dimenticare, il fatto di cronaca che ci ha reso orgogliose, il mugshot di Mischa:

Mischa, pericolosa in un modo assurdo

Adesso, bando alle ciaccie… è ora di salvarla!

Ecco Eve, the apple of my eye, best song ever placed in a tv series



La dimostrazione che Marissa si poteva salvare sulle note di Into Dust di Mazzy Star (ok è un pezzo della prima stagione, ma who cares)


Elegantemente e grassamente vostre,
Maria Marissa e Maria Mischa

Annunci

La grandezza dell’Italia per i gieffini? La mafia e il pisello di Massimo… Quando la demenza non ha confini

11 Gen

Italiani, popolo di santi, di navigatori, di poeti e di… teste di cazzo!!! Sì perché alcuni nostri connazionali, soprattutto quando vanno all’estero, danno il peggio di sé, si abbassano ai livelli più infimi pur di confermare tutti i luoghi comuni, anche sbagliatissimi, sul conto degli abitanti del Belpaese. Ed ecco che ovviamente, i peggiori rappresentanti della specie, cioè gli inquilini della casa del Grande Fratello, non potevano sfruttare peggio l’occasione di trascorrere una settimana nella ridente Spagna. Per far capire agli iberici la grandezza e l’eccellenza dell’Italia di cosa si mettono a parlare, esaltandola, Carmela e Massimo? Della mafia!!! Dicendo che la mafia italiana è inserita in ogni dove e che quella russa o cinese in confronto non fanno paura nemmeno ai conigli.
Forse è bene precisare che non abbiamo visto e sentito direttamente queste parole, ci mancherebbe… non stiamo guardando il GF italiano quest’anno, figuriamoci se ci preoccupiamo anche del Gran Hermano. Però abbiamo letto queste informazioni su un blog che seguiamo spesso e che è molto affidabile. Nello stesso articolo, peraltro, si parla anche di una gara che Massimo ha fatto con gli spagnoli. Oggetto della gara: il loro pisello. Non s’è capito se per la lunghezza, la grossezza o qualcos’altro, ma stenderemmo volentieri un velo pietoso. Probabilmente ci penserà la Gialappa’s a far rivedere il pezzo incriminato, oppure potete vederlo nel blog a cui vi rimandiamo, avvisandovi che pensare che questo qui è andato in Spagna per parlare di queste cose vi farà davvero vergognare di appartenere alla sua stessa nazione. Anche se sempre meglio una discussione sui piselli che una piena esaltazione della mafia.
In fondo da menti brillanti come quelle di Massimo e Carmela che ci si può aspettare? Che decantino la Divina Commedia o la bellezza della Cappella Sistina? Questi individui non conoscono i veri capolavori italiani e finiscono per vantarsi della mafia e… di ‘sto cazzo!
Non meravigliatevi se noi spesso in questo blog finiamo per parlare della tv francese, almeno lì un Gf non ce l’hanno e ci sarà un motivo! Alla cultura ci tengono sicuramente più degli italiani, pur non avendo tutti i patrimoni Unesco che possiamo vantare noi. Non ce lo immaginiamo uno Yann Barthès alle prese con una velina nel suo programma e non ci stupiamo se ogni qualvolta si faccia riferimento al nostro Paese sullo schermo appaiono donne seminude in atteggiamenti provocanti, sinceramente siamo arcistufe di questo, non capiamo il perché negli altri Paesi esista una decenza che noi ci sogniamo, non capiamo come nei Paesi vicini esistono sì le cose trash, ma almeno si può sempre optare per la cultura…. Non capiamo davvero perché a noi in Italia è stata negata in partenza, forse alle menti dietro i programmi tv, ne conosciamo ahimé una che più che mente è una DEMENTE, ci vogliono così… Vogliono continuare a relegare la cultura o in tarda nottata, o a pagamento o ancora peggio il sabato mattina…Che qualcuno ci salvi… Giannino, pensaci tu!!!!

In Yann we trust

Michel Denisot, ti stimiamo

Yann e Michel Denisot, due prodotti francesi da esportare

Indignatamente vostre,
Maria Yanna e Maria Michèle