Archivio | talent show RSS feed for this section

Ablisa – A X Factor UK girls just wanna have fight

6 Set

A queste due inglesine Anna Tatangelo e Milly D’Abbraccio fanno proprio un baffo. Non si sono limitate agli insulti tra di loro, ai giurati e al pubblico, ma alla fine si sono pure picchiate. Abby, 18 anni, e Lisa, 17 anni e molto, molto indisciplinata, si sono presentate come migliori amiche sul palco di X Factor Uk durante le selezioni a Birmingham e sono andate via cinque minuti dopo odiandosi a morte.
Lisa, la più giovane, prima ha dato del “vecchio” al giurato Louis Walsh, poi ha detto al pubblico di star zitto, beccandosi un “buuuu” continuo, e infine ha detto a Natalie Imbruglia (giudice guest star): “Tu chi diavolo sei?”. La ragazzona era troppo agitata per essere normale, era sicuramente strafatta come minimo di Redbull e se ne è andata facendo vedere il dito medio a tutti, sembrando un misto tra Wayne Rooney e un Cassano dei tempi di Bari.
Però queste due meritano di essere nominate Commari ad honorem, perché come tutte le commari che si rispettino si odiano e si amano.
E il titolo di Commare va anche all’adorabile Cheryl Tweedy (non chiamatela più Cole, per fortuna ha lasciato quel porco di Ashley), che alla fine, sconvolta, chiede allo stronzo-affascinante Simon Cowell: “Ma le ha dato un pugno in faccia?!”.
Peraltro, complimenti ad Abby, perché quel pugno per metà era una gomitata, che fa molto, molto più male…

Con odio,
Mary Abby and Mary Lisa

Annunci

Vogliamo Checco Zalone come giudice a X Factor

15 Ott

Checco Zalone giudice a X FactorSignore e signori diciamocelo: quest’anno i giudici di X Factor sono insopportabili quasi quanto i professori di Amici. E va bene, il programma defilippissimo non lo guardiamo più di cinque minuti, ma, a parte l’idiozia di far cantare o ballare per due tre volte la stessa cosa, il motivo per cui ce ne teniamo alla larga è proprio la lunghezza estrema delle liti. Lì se vuoi vedere qualcuno che canta (un paesano, come nel caso di bradipina) devi fare avanti e indietro col telecomando un milione di volte, finché non finiscono di litigare, e poi magari la canzone te la perdi perché dura un minutino… Bene, ditemi ora se anche a X Factor non sta succedendo la stessa cosa. CHE NOIA!!! Quante cacchio di volte dicono le stesse cose? Non se ne può più e tra l’altro ormai la trasmissione è Morganocentrica, c’è Morgan sempre e dovunque, anche i cantanti delle altre categorie hanno l’incubo di Morgan, si parla solo di lui, lui è X Factor, e considerato che ha il più bravo di tutti (Marco Mengoni) quasi di sicuro vincerà anche quest’anno. Quindi è come quando una squadra in campionato ha 20 punti di vantaggio già alla fine del girone d’andata: due palle!
E poi il Castoldi sta diventando insopportabile, troppo egocentrico. Lui dice che votano le ragazzine, perciò i Luana Biz non sono andati in ballottaggio prima della sesta puntata. Noi diciamo che sì, è vero che votano le ragazzine, ma votano per lui, per la sua squadra, perché Morgan alle ragazzine purtroppo piace e non si capisce come uno con la faccia da nano (con tutto rispetto) sia considerato bello. Potere della tv, quella tv che lui disprezza anche più della sua pallosissima collega Claudia Mori, che è più prugnosa di suo figlio… (e detto dalle commari la dice lunga).
E chi vuole farsi notare, tipo Carlo Pastore, che fa il pm al Processo a X Factor ed è sempre in studio anche il mercoledì sera al posto del nostro adorato Matteo Bordone, deve parlare di Morgan, delle sue scelte eccetera eccetera. Peraltro qualcuno dice che Pastore si voglia porre come l’Anti-Morgan, ma con quei suoi occhietti strizzati finisce sempre per leccargli il culo…
Comunque, in tutto questo ci dispiace soprattutto vedere la povera commare Mara Maionchi perdere pezzi di continuo. Dopo tre anni meriterebbe di vincerlo lei X Factor, o meglio, lo avrebbe dovuto vincere l’anno scorso con i Bastard sons of Dioniso che poracci sono arrivati secondi per 16 voti!
Alla noia di quest’anno però una soluzione potrebbe esserci e ve la proponiamo noi, come una delle nostre cause filantropiche: VOGLIAMO CHECCO ZALONE COME GIUDICE o al posto dell’inutile Mori o al posto dell’ormai insostenibile Morgan. Che poi, diciamocelo, Luca Medici, con il suo diploma al conservatorio, di musica ne capisce di sicuro e probabilmente ha venduto più dischi dei Bluvertigo. Pagheremmo per una lite tra lui e la Maionchi, quella sì che sarebbe da vedere. E non pensate che lo stiamo dicendo solo per scherzare, perché credete che Checco Zalone potrebbe essere semmai il giudice dei talenti incompresi. Siamo serissime! Lo vogliamo come giudice di una delle squadre vere o come super-giudice super partes. Vogliamo che vada lì a dare una svegliata a tutti, che assegni le canzoni, magari non semplici cover, ma alcune delle sue esilaranti parodie. Solo così X Factor può conquistare qualche punto in più di share, visto che gli spettatori latitano e ne hanno motivo, perché piuttosto che sopportarsi le lagne dei giudici, è meglio vedere le vaccate che gli autori di Chi ha incastrato Peter Pan fanno dire a quei bambini che, non ancora teen ager, sono già pronti a tutto per il successo.
Siamo pronte a lanciare una petizione, anzi, cercateci su facebook e aderite alla causa  CHECCO ZALONE COME GIUDICE A X FACTOR.

Gustatevi il suo ultimo capolavoro, La Canzone della D’Addario.

Maria Checca e Maria Teresa (in onore della commare Mannino).

Il compare bradipino: Matteo Bordone

5 Apr

matteobordoneSono mesi che bradipina non fa che elogiare Matteo Bordone e finalmente s’è decisa: lo comparizza. Lo può fare in virtù di un particolare accordo con la socia di vaccate che invece preferisce eleggere l’ennesimo compare fracese.
Ma veniamo al protagonista del nostro post, definito compare bradipino non perché sia lento in qualcosa, ma, lo avrete capito, perché scelto da bradipina e perché della commare ha gli stessi colori. Non so se lui viene preso in giro quanto me per il colorito molto, troppo chiaro, comunque gli sta divinamente (sicuramente meglio che a Rostagno, suo collega al Processo a X Factor).
Di motivi per amare Bordone ce ne sono a bizzeffe. Prima di tutto il suo blog, nel 90 per cento dei post semplicemente geniale. Poi perché è difficile trovare un altro che ci tenga così tanto alla lingua italiana da scrivere “‘stavolta” con l’apostrofo iniziale (perché giustamente è un’aferesi), azzeccare tutti gli accenti gravi e acuti, fare riflessioni sull’adeguatezza di un lemma piuttosto che di un altro in una frase e via dicendo.
Quest’omino è fico perché è multimediale (radio, tv, carta stampata, internet), ha la battuta sempre pronta, sembra un impiegato del catasto ma è esattamente l’opposto. Beh, lo ammetto, non so chi sia esattamente agli antipodi degli impiegati del catasto, è giusto per dire che non è il tipo che sta chiuso in ufficio a fare sempre le stesse cose…
Bradipina (perdonate se torno alla terza persona) lo adora nonostante il suo amore dichiarato per il porno, una vita forse non propriamente pudica (ma parlo per sentito dire, son commare… però sembra che passi con disinvoltura da un letto a un altro e sia feticista di non so cosa), nonostante non sia il ragazzo da presentare a mamma e papà (né credo che lui accetterebbe di farsi presentare ai genitori), nonostante possa sembrare un po’ scapestrato e inaffidabile.
La cosa che fa inflippare la commare pallida è il suo sembrare un po’ professorino, e da che mondo è mondo bradipina ama i professorini, tanto da aver avuto una sbandata addirittura per Capezzone (udite udite proprio insieme con la fille de poche, ma poi per fortuna siamo rinsavite).
Lo sappiamo che se Bordone passasse da questo blog ne resterebbe inorridito:  lui così intellettuale, così colto, non potrebbe sopportare tanto trash tutto insieme (forse), ma per fortuna le commari sono tali solo qui e nella vita fanno il suo stesso mestiere, anche se per adesso ancora Rolling Stone e Radio2 se le possono solo sognare.
Tuttavia, dietro quell’aria a volte anche un po’ snob, si nasconde un tipetto tutto pepe, basta ascoltarlo a Condorper scoprire anche il suo lato folle. Ed è poprio questo mix da “sono pazzo ma ho letto Proust, Nietzsche e un milione di altri autori” che lo rende irresistibile. Il suo essere stato un commesso da Blockbuster e un deejay, un opinionista radical chic e un pm al fianco di Selvaggia Lucarelli. Bordone è  il classico tipo che ti affascina perché sa tutto, conosce tutti, sa alternare linguaggio forbito e parolacce da blogger della peggior specie, riesce a parlare con la stessa enfasi degli AC/DC e del pensiero politico contemporaneo, dei manga e del cinema d’autore, di libri e di videogiochi.
Insomma, Bordone è il compare perfetto (almeno per chi è perennemente indecisa tra il bravo ragazzo e il bad boy), l’importante è che non scada mai nella saccenteria come molti professorini, che poi diventano pesanti.
Se siete d’accordo con me votatelo nella guerra dei compari, intanto godetevi questa interview.

P.S. Dimenticavo altri punti a suo favore: le t-shirt e le felpe, la passione per l’Estremo Oriente, i gatti.

Zarathustramente vostra,
Maria Bordeaux

Sanremo, trionfo di Carta e De Filippi: ma chi cazzo vota?

22 Feb

sanscemoPaolo Bonolis è stato osannato per tutta la settimana per lo spettacolo che ha offerto dal palco dell’Ariston e poi… il trionfo di Amici! Ha ragione la Gialappa’s, Maria De Filippi è andata solo per “raccogliere” visto che la sua presenza era inutile e anche abbastanza irritante perché ‘sta donna o fuma 20 pacchetti di sigarette al giorno o si fa una cura di testosterone: non si spiega quella voce!
Saranno solo coincidenze, però una riflessione è doverosa: Sanremo 2009 è stato vinto da Arisa (bravissima, lei sì che mi piace e sarà a X Factor lunedì) per la categoria Proposte e da Marco Carta per quella dei Big (mo’ per un disco questo è “big”). Qual è la loro casa discografica? La Warner… che guarda il caso produce anche la compilation del Festival. E nella compilation la canzone di Marco Carta è la prima… Ha ragione il povero Rudy Zerbi a dannarsi, visto che ancora non si è capito come sia stata eliminata Dolcenera (Sony). Alcuni ascoltatori hanno detto di aver composto il numero per votare Dolcenera e di aver sentito poi la vocina che li ringraziava per aver votato Albano!!! Saranno pure stati problemi tecnici, ma mi pare che ce ne siano stati un po’ troppi.
Altra cosa da capire: come cazzo ha fatto Sal Da Vinci, il ripescato, ad arrivare terzo? Tutti gli amici di Gigi D’Alessio si sono messi a votare l’ultima sera? La canzone è insopportabile.
Pure quella del vincitore Marco Carta sembra una di Ramazzotti venuta male. Il trionfo della banalità comunque, quando c’erano Alexia e Lavezzi, Tricarico, Afterhours e la stessa Dolcenera con cose molto più originali. Per questo la mia domanda è “Ma chi cazzo vota?”. Le solite ragazzine sceme seguaci di Amici? O i discografici stessi? Uno schifo comunque.
E poi, la cosa più esilarante, è stata la reazione dei tizi dell’ufficio stampa della Rai che hanno fatto un cazziatone agli Spostati (inviati dei gialappi) perché “hanno violato l’embargo” dicendo con molto anticipo i nomi dei tre finalisti e poi del vincitore. Una cosa che ormai a RaiDire Sanremo fanno da tantissimi anni!!! Ma per favore, che c’è il il segreto di Stato? Si sapeva da una settimana che vinceva ‘sto Carta, anche se io non ci volevo credere perché mi sembrava una cosa troppo sporca. Invece è così, un trionfo di defilippismo su Raiuno. Robe che solo in Italia possono succedere, un Paese in cui si va avanti a leccate di culo (come quelle che si scambiavano di continuo Bonolis e la Maria), un Paese non solo di merda come dice Masini o Reale come dicono gli Afterhours, io direi proprio un PAESE SURREALE!

P.S.
C’è puzza di bruciato anche nella competizione Sanremo59 nel web… quella roba lì smascherata da Striscia. La canzone di quella tizia, Ania, (che ha un produttore e ha fatto dei provini e ha provato a competere con le Proposte) faceva cagare…

X Factor: cara Ventura, meglio le canzoni gigione

19 Feb

gigiona1La Ventura ha perso un altro diamante grezzo, peraltro in uno scontro fratricida (Ambra Marie fatta fuori da Daniele Magro al ballottaggio) e se la prende con Morgan e la sua presunta strategia. Secondo lei il Castoldi parla male dei suoi cantanti apposta per far prendere loro pochi voti. Invece quando è lei a parlar male dei cantanti degli altri giudici questi prendono più voti… Ragionamento alquanto contorto. L’unico tranello in cui Morgan l’ha fatta cadere è la SPERIMENTAZIONE. Questa parola riferita ai cantanti di X Factor sinceramente comincia a starmi pesantemente sulle scatole. Il vero motivo per cui i ragazzi della Ventura sono andati male è che hanno cantato canzoni che non c’entrano con loro un emerito pifferello.
La povera Ambra Marie che se ne va dopo aver cantato Nada vestita da pin-up (ma perché conciata così? Perché?). Così come Serena è uscita dopo essersi esibita in un pezzo della Bertè e Giacomo per aver cantato Irene Grandi.
A me la sperimentazione quest’anno non piace nemmeno un po’, nemmeno per i cantanti di Morgan. Infatti se va avanti così Andrea/Giops (che è sempre più Francesco Coco) deve essere eliminato, che mi rappresenta? Potrei cambiare idea solo sentendolo nel suo genere.
La verità è che sono molto meglio le canzoni “gigione” (come dice la stessa Ventura), anche perché ‘sti poveri ragazzi si giocano una chance importante e non deve essere piacevole per loro essere sbattuti fuori perché ai loro giudici piace richiare. La prossima settimana dovrebbe andare meglio, anche perché peggio è difficile…
Se fosse uscito Daniele sarebbe stato un vero e proprio crimine e non mi spiego perché sia finito al ballottaggio. La canzone non era adatta, ma l’ha fatta bene lo stesso. Invece i Farias e Giops stanno ancora là. A questo punto mi viene da pensare che siano proprio loro quelli che spendono i soldini al call center della tizia che ha parlato con gli inviati di Striscia

X Factor: Jury Magliolo il nuovo diamante grezzo della Ventura

9 Feb

jury1La Ventura non si era dimenticata di lui e lo ha richiamato dal bootcamp, questo bresciano classe 1986 che è già abbastanza famoso dalle sue parti e anche nella rete. Su Facebook tutti i suoi amici gli hanno giurato fedeltà per portarlo a far parte definitivamente della scuderia di X Factor.
Ma poi gli avversari… Morgan e la Maionchi li hanno scelti apposta per far vincere a mani basse la Ventura. Hanno portato una vecchia (invecchiata in un anno peraltro perché ai provini dell’anno scorso era normale ancora) e la copia delle Sisters of Soul, solo che queste, le Miss Sunshine, cantano meglio.
Jury Magliolo insomma porta un po’ di sollievo alla squadra under 24 che stava boccheggiando avendone persi due, uno dopo l’altro.
Probabilmente, come è successo per Andrea/Giops, tutti (o tutte) cercheranno di sapere qualcosa di più su questo individuo. Allora le commari vi sparano subito la notizia che sappiamo che state cercando più di ogni altra: Jury è fidanzato, e con una bella ragazza per giunta (gli è andata bene, perché, suvvia, lui non è un bijoux). Ha già una discreta carriera e un fan club molto numeroso, ha fatto da supporter nientepopodimenoche ad Alicia Keys e ha una casa discografica (piccolina, ma ce l’ha). Insomma, la Ventura è andata abbastanza sul sicuro, magari ce lo aveva in mente già da un po’, ancora prima di fare gli utlimi casting, quelli in cui diceva di no senza nemmeno guardare in faccia i candidati…
Per il resto, Enrico mi ha datto ai nervi perché ha disprezzato una canzone meravigliosa, per cui non mi importa se ha cantato bene o male. Ambra Marie aveva una canzone azzeccatissima e abbiamo potuto notare ancora più delle altre volte che… ha una bocca davvero enorme! Non capisco perché abbiano insistito tanto sulla sua età, che nella musica non conta niente. Sid Vicious a 21 anni è morto e la carriera l’aveva mandata a puttane già da un po’ (tanto per fare l’esempio di uno che non sapeva nemmeno suonare ma ha fatto al storia della musica)… Uno può fare successo a 15 anni o a 35, nella musica non conta proprio l’età.
Quando ha cantato Giops sembrava di stare al karaoke. Ha sbagliato gli attacchi, ha stonato, e va bene che non c’entra, però oggi ha fatto proprio cagare. Morgan insiste con la sperimentazione, tanto che ormai la parola “sperimentare” la ripetono tutti i suoi protetti, ma se non ci fa sentire Giops almeno una volta nel suo genere, il raggae, rischiamo di non capire mai chi è. Infatti stasera Matteo è stato strepitoso perché la canzone era perfetta per lui.
La notizia del giorno è che i Bastardi (Bastard Sons of Dioniso) sanno cantare! E hanno pure belle voci. Quindi hanno tutto per sfondare (in tutti i sensi direi).
Adoro Noemi e Daniele sempre più. Lei purtroppo la vestono sempre maluccio, lui ha un fattore x più grande della sua panza. Per loro due le canzoni sembrano sempre giuste (pure per i Bastardi in effetti) semplicemente perché sono bravissimi.
Purtroppo ci dobbiamo sopportare ancora gli inutili Farias. Hanno avuto un culo terrificante perché le Sisters of Soul (Sos) si sono bruciate da sole con le loro guerre intestine e i finti “Adesso siamo più unite di prima”.

APPELLO – Le immagini dei cantanti che vengono fatte vedere ogni volta prima delle esibizioni (non gli rvm, ma le immagini in cui sono seri come quella dei Farias qui sotto) fanno paura, sono inquietanti, impietose per quelli che seri sono bruttissimi tipo l’uomo ossimoro (Daniele Magro o anche Daniele Magno) e Michele dei Bastard. Per favore, facciamo una petizione per eliminarle…

farias

X Factor: fuori Serena. Ma i Farias stanno ancora là?!

3 Feb

morgan-leopardatoUno degli inutili è uscito. Anzi una, Serena, quella che fa il compitino e basta. Brava, per carità, ma io la vedrei bene soprattutto come corista.
Il dramma è che il fatto che sia uscita la marchigiana significa che dobbiamo sopportare i Farias per un’altra settimana come minimo. A me non piacciono proprio, sono tristi, l’unica cosa simpatica che sono riusciti a dire è che “il Saggio“, ossia il simil-Drupi, si è strappato un dente del giudizio con la pinza.
Per il resto, ormai bradipina ha scelto i suoi preferiti: The Bastard Sons of Dioniso, Daniele e Noemi. Anche se sono più lunatica della luna stessa, direi che difficilmente mi sposterò da queste preferenze, a meno che non entri qualcuno veramente straordinario nelle prossime puntate.
I Bastardi sono folli, ma forse Tommassini è stato ancora più folle di loro mettendo nelle mani di quei tre dei martelli.
A proposito di Daniele ho sempre detto che ha una voce androgina e infatti stasera Morgan lo ha paragonato a Wayne Newton, che cominciò a cantare da giovincello con la voce da donna. Il caro Marco Castoldi merita di essere elogiato soprattutto per una cosa: aver ripetuto costantemente le parole “situazione” e “situazionista” quando si parlava di Sergio Cammariere. Sì perché il musicista caratterizzò l’edizione di San Remo in cui presentò la canzone cantata da Daniele proprio con la parola “situation“, ripetuta costantemente dalla Gialappa’s a Radiodue.
Le Sisters of Soul l’hanno scampata un’altra volta e in effetti a me sono piaciucchiate. Erano anche vestite bene, tranne la ragazza un po’ chiatta che aveva di nuovo dei pantaloni inguardabili. E poi qualcuno mi spieghi perché durante la coreografia i ballerini a un certo punto annusavano la jolanda alle tre ragazzine…
Si è discusso molto su Andrea/Giops. La Ventura prima ha chiesto se era Jobs come quello della Apple, poi lo ha paragonato ad Alberto Camerini, mentre per la Maionchi Giops somiglia a un altro Alberto, cioè Fortis. Tra l’altro dopo la sua esibizione Morgan aveva i capelli come una calopsita incazzata, una specie di cresta bizzarra. L’unica idea che mi sono fatta per ora su Andrea/Giops è che somiglia al calciatore Francesco Coco, anche nel modo di parlare…
Tra l’altro ha già amici vip come Siria, Valeria Graci e Niccolò Agliardi, mica pizze e fichi!
Ambra Marie ha confermato ancora una volta di essere una cantante che sbadiglia, come dice la Cortellesi delle interpreti stile Anna Oxa o Mietta, mentre Enrico, secondo me, è l’altro che esegue il compitino e basta.
Matteo ha ancora problemi con l’ascella pezzata e una moglie che sembra sua madre. Non ho capito perché Morgan lo ha criticato così davanti a tutti ritrattando due secondi dopo.
I tre giudici comunque dietro quelle scrivanie sembrano proprio dei Muppets e vorrei sapere il motivo per cui Morgan insiste tanto con il leopardato quest’anno (lo vedete spuntare dietro la schiena nella foto in alto a sinistra).
Grande Teocoli e abbastanza simpatico il momento-Corrida con i talenti incompresi.